FederASMA e ALLERGIE Onlus ricorda che dal 13 dicembre 2014 è entrato in vigore in Italia il Regolamento dell’Unione Europea, n. 1169 del 2011, sulle etichettature degli alimenti.

Il grande lavoro svolto a livello europeo, condotto insieme ad EFA – European Federation of Allergy and Airway Diseases Patients Associations, da noi rappresentata in Italia, porterà i suoi frutti anche nel nostro Paese. Grazie all’attuazione diretta della norma europea che rende obbligatoria l’indicazione della presenza di allergeni nei cibi anche per la ristorazione collettiva (ristoranti, mense, bar, ...), le persone con allergie alimentari saranno certamente più protette.

FederASMA e ALLERGIE Onlus è certa che le preoccupazioni emerse in questi giorni nel mondo della ristorazione, seppure comprensibili in questa fase di avvio, saranno senz’altro superate. L’applicazione di tale normativa di tutela delle persone allergiche contribuirà a rinnovare e rafforzare la cultura dell’inclusione del paziente allergico nella società, rendendo uno dei momenti di comunanza e condivisione sociale più importanti, quello appunto della ristorazione, un luogo più sicuro, favorendone così la fruizione dei servizi della ristorazione pubblica, luogo finora escluso o potenzialmente a rischio per le persone con gravi allergie alimentari.

I bambini affetti da allergie alimentari sono circa il 5% della popolazione pediatrica mentre nella gli adulti si stima siano l’1-2%, percentuali che gli studi scientifici danno in continuo aumento. La normativa contenuta nel regolamento europeo è dunque una norma di civiltà che l’Italia accoglierà con favore e che contribuirà a scongiurare il pericolo, sempre molto concreto, di crisi anafilattiche con esiti fatali.

La nostra federazione manterrà alta l’attenzione, scrivendo al Presidente del Consiglio Renzi, al Ministro della Salute Lorenzin e al Ministro dello Sviluppo Economico Guidi per invitare a sostenere l’applicazione concreta della normativa in Italia e a non accogliere la richiesta di Fipe-Confcommercio di prorogare l’entrata in vigore della normativa e di stabilire che gli esercenti possano comunicare a voce e non per iscritto la presenza di allergeni. L’indicazione per iscritto degli allergeni nei cibi offerti al pubblico è una opportunità per mostrare trasparenza e serietà e quindi anche un’occasione preziosa anche di esaltazione della ottima qualità della offerta italiana.
Federasma e Allergie è pronta ad ogni collaborazione con le associazioni che rappresentano il mondo della ristorazione, perché l’applicazione di tale normativa sia un’opportunità concreta di crescita culturale del nostro Paese.

Il Numero Verde di FederAsma e Allergie è attivo per Pazienti e famigliari.

Se hai una richiesta scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
un gruppo di medici e altri professionisti volontari saranno a tua disposizione per aiutarti

puoi contattarci anche telefonando:
Numero Verde
dal lunedì al venerdì
dalle 9:00 alle 13:00

 

Vai all'inizio della pagina